Valentino Mannias selezionato dall’Ecole des Maîtres

 

E' un progetto di formazione teatrale avanzata ideato da Franco Quadri nel 1990 con l'obiettivo innescare una relazione fra giovani attori, formatisi nelle accademie d’arte drammatica e nelle scuole di teatro d’Europa già attivi come professionisti, e rinomati registi della scena internazionale.
Un’esperienza di lavoro fortemente finalizzata al confronto e allo scambio di competenze sui metodi e le pratiche di messinscena, partendo da testi, lingue e linguaggi artistici differenti, nel corso di atelier a carattere itinerante.

L' ECOLE DES MAÎTRES 2018 il corso internazionale itinerante di perfezionamento teatrale vedrà tra i 16 allievi selezionati in tutta Europa anche Valentino Mannias.

l’Ecole des Maîtres arriva quest'anno alla sua ventisettesima edizione e avrà alla sua guida il portoghese Tiago Rodrigues, attore, regista, drammaturgo, produttore.

Tiago Rodrigues lavorerà con gli allievi ad un progetto intitolato “Pericolo felice”.
Mi piace scrivere per chi mi circonda e sono interessato più ai problemi che ci riguardano e ai nostri desideri che a un dispositivo scenico, a dei personaggi o a cose del genere – scrive Tiago Rodrigues nel suo messaggio indirizzato  agli attori e attrici che si vogliono candidare a questa nuova edizione dell’Ecole des Maîtres.
Nel teatro come in un naufragio, prima ci sono le persone e poi si vede cos'altro c’è da salvare.
In questo progetto ci saranno artisti di diversi paesi che parlano lingue diverse. Desidero scrivere per queste persone, anche se non sarà facile.
Oggi siamo ancora degli sconosciuti, ma sappiamo già che questo problema linguistico è ciò che ci unirà fin dall'inizio della nostra avventura.
Quindi, se trascorreremo del tempo insieme lavorando e viaggiando, è indispensabile portare nel nostro bagaglio un dichiarato amore per le parole, che ci piaccia dilettarci in giochi di traduzione, immergerci nelle generose complicazioni di un mondo poliglotta”.

 

Tiago Rodrigues
Negli anni Novanta, a vent’anni, l’incontro con la compagnia belga tg STAN ha segnato la sua predilezione per i processi di creazione collettivi, in cui all’attore è lasciato un ampio margine di libertà e di intervento. Questi due presupposti influenzano da sempre il suo modo di creare spettacoli.
Nel 2003 decide di creare a Lisbona, assieme a Magda Bizarro, Perfect World, una realtà con cui realizza in modo prolifico più di 30 spettacoli in dieci anni,  anche in collaborazione con altri artisti, fra co-produzioni e tour internazionali.
Dal 2014 Tiago Rodrigues è il Direttore artistico Teatro Nacional D. Maria II di Lisbona, che dirige come un’opportunità per lanciare ponti fra città e Paesi, come ospite e promotore di un’idea di “teatro vivente”.
Oggi i progetti scenici che crea vengono presentati ai festival e nei teatri di tutto il mondo. Fra i più recenti,Antonio e Cleopatra, da Shakespeare, presentato al Festival di Avignone, Gioie e dolori nella vita delle giraffe,By Heart, spettacolo di arte relazionale e intreccio di storie sul mondo dei libri, e Bovary.  

 

Valentino Mannias Nel 2006 incide il disco di musica rap dal titolo "Cani randagi” e inizia a studiare recitazione a Serrenti presso la compagnia Sine Nomine Theatrum dove incontra Maurizio Tancredi, il suo primo maestro di teatro. Recita, canta e danza nell'Antigone di Sofocle e nell'anno successivo interpreta il ruolo di Peppino Impastato nello spettacolo "Radio Aut ". In questo gruppo inizia a scrivere e mettere in scena spettacoli teatrali.
Nel 2007 prosegue gli studi di recitazione in Sardegna nella compagnia Cadadie teatro. Nello stesso anno vince il Premio come Miglior attore di Teatro in Corto con “Trentamila paperelle in mare " con la drammaturgia e la regia di Maurizio Tancredi.
Sempre nel 2007 studia con Renato Sarti e partecipa alla messa in scena di “Sogno di una notte di mezza estate” al Festival dei Tacchi di Jerzu dove ha l’occasione di studiare anche con Alfonso SantAgata.
Nel 2008 incide un disco di genere misto rap, raggae, blues, soul dal titolo "Brainstormin'.
Nel 2009 consegue il diploma al Liceo eleonora d’Arborea.
Nel 2010 inizia il suo percorso di studi alla Scuola dArte Drammatica Paolo Grassi, studiando con Kuniaki Ida, Maurizio Schimdt, Maria Consagra, Marco Plini, Valerio Binasco, Giampiero Solari, Marina Spada, Ambra dAmico, Elisabeth Boecke , Michele Bottini, Marco Macceri, Giovanni Covini, Monica Sciffo, Adele Pellegatta, Luciano Mastellari.
Nel 2012 recita nel film “Come sposare un artista” di Monica Castiglioni nella parte di Vogliazzo. Nel 2013 recita nel “Il Cane la Notte e il Coltello” di Marius von Mayenburg. Lo spettacolo viene poi messo in scena al Piccolo Teatro di Milano al Vie Festival di Modena. Nello stesso anno consegue il diploma come attore presso la Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano e partecipa alla realizzazione dello spettacolo “Risveglio di primavera” di Wedekind con la regia di Giampiero Solari. Sempre nel 2013 prende parte alla Docu- Fiction "Attori o Corsari", su Sky Arte. Regia di Giampiero Solari, partecipano Gigio Alberti e Antonio Albanese.
Nel 2014 lavora come attore nello spettacolo " De puta vida" di Reinaldo Povod con la regia di Pablo Solari, lavora come attore su LA7 nella trasmissione " Crozza nel Paese delle Meraviglie" con Maurizio Crozza. Lavora come attore in "Storia di Q" di Dario Fo con la regia di Massimo
Navone
. Lavora come attore protagonista nel film “Qui ed Ora” di Alberto Sansone. Collabora su questo set con Alberto Astorri e Paola Tintinelli.
Lavora col regista Marco Pianigiani alla realizzazione di video virali per Sky Cinema.  Partecipa al premio per la comicità “Gianni Palladino” insieme al gruppo comico “ I Biondi” vincendo il terzo posto. Il gruppo si esibisce a Zelig Cabaret. Nello stesso anno recita nello spettacolo “ PierPaolo! “ per la regia di Giorgio Barberio Corsetti.  Recita nello spettacolo “Le affinità elettive” tratto dal romanzo di Goethe, regia Paolo Giorgio.
Nel 2015 viene selezionato come attore da Filippo Timi per il laboratorio dedito alla creazione del Riccado III ed è protagonista nel musical “Teen Dante”, produzione RSI Radio Televisione Svizzera dove recita e canta nel ruolo di Dante Alighieri.
Nel 2015 con la produzione Sardegna teatro mette in scena gli spettacoli “Esodo” e “Giovanna, detta anche Primavera” di cui è autore interprete e regista. Nello stesso anno riceve il Premio Hystrio 2015 come miglior attore.
Nel 2016 viene selezionato dal regista Peter Stein per un laboratorio di studi sul “Riccardo II” di William Shakespeare al Teatro Metastasio di Prato.
Nel 2016 mette in scena un primo studio su “La Tempesta” di William Shakespeare e ne cura la riscrittura col tutoraggio di Arturo Cirillo.
Nel 2017 recita nello spettacolo “ Via Hermada- strada privata” per la regia di Renato Sarti e in “ Mujeres soñaron caballos” di Daniel Veronese per la regia di Roberto Rustioni. Sempre nello stesso anno in “L’avvoltoio” per la regia di César Brie.
Tra il 2017 e il 2018 recita nel film “ In questo mondo grande e terribile ” per la regia di Laura Perini, Mariagrazia Perria e Daniele Maggioni e nello spettacolo “Quasi Grazia” di Marcello Fois con Michela Murgia nel ruolo di grazia Deledda, per la regia di Veronica Cruciani.
Nel 2018 viene selezionato per partecipare corso internazionale itinerante di perfezionamento teatrale Ecole des Maîtres diretto da Tiago Rodrigues.

 

 

I maestri finora invitati a guidare i corsi dell'Ecole des Maîtres  sono stati Luca Ronconi, Jerzy Grotowski, Anatolij Vasil’ev, Jacques Lassalle, Jacques Delcuvellerie, Luis Miguel Cintra, Yannis Kokkos, Lev Dodin, Peter Stein, Alfredo Arias, Dario Fo, Matthias Langhoff, Eimuntas Nekrosius, Massimo Castri, Jean-Louis Martinelli, Giancarlo Cobelli, Denis Marleau, Jan Fabre, Carlo Cecchi, Rodrigo Garcia, Pippo Delbono, Antonio Latella, Enrique Diaz, Arthur Nauzyciel, Matthew Lenton, Rafael Spregelburd, Constanza Macras, ricci/forte, Ivica Buljan, Christiane Jatahy.

more info


 

Share/Save Condividi