Giornate del Respiro

Giornate del Respiro

Giornate del Respiro

23-28 giugno, Fluminimaggiore 

scopri il programma

scopri dove alloggiare

___

Sardegna Teatro - affidando la curatela artistica a Giulia Muroni e Valentina Salis - inizia a lavorare in un nuovo territorio, quello di Fluminimaggiore e Portixeddu dove, con la stretta complicità del Comune e delle associazioni del territorio, inaugura la prima edizione del festival Giornate del Respiro.
 
Performance, laboratori, talk, attività naturalistiche dal 23 al 28 giugno in un festival all’aperto, per sentirsi nuovamente parte dell’ambiente; dove gli artisti mostrano lavori site-specific, ossia modellati dal confronto con le comunità e il territorio. Il tema del respiro è suggerito dall’urgenza della contemporaneità; il COVID 19 ha costretto dietro le mascherine e fatalmente represso molti respiri, in tutto il mondo. C’è però anche una ragione geografica: nel territorio di Fluminimaggiore, la silicosi per anni ha contaminato le esistenze dei minatori. Il respiro è elemento che rende possibile la vita e mette in connessione i viventi: l’ossigeno inalato dagli umani e dagli animali, non è altro che lo scarto dei vegetali. Inoltre il movimento del respiro mette in relazioni unisce gli organismi con l’esterno, in una dinamica continua e generativa, di cui è necessario prendersi cura.
 
Le Giornate del Respiro intendono ripristinare il contatto tra il mondo dell’arte e quello della natura e dei suoi viventi, creando occasioni di incontro con tutte le fasce della popolazione; apre a delle residenze affinché gli artisti possano conoscere la comunità, ascoltarne le storie e i caratteri, trarre ispirazioni e restituire la gioia di tornare a condividere spettacoli dal vivo.
Sardegna Teatro, che nell’autunno aveva iniziato il progetto Fabbricare Mondi, procede con la creazione di contesti che ancora non esistono e a Fluminimaggiore non si limita a posizionare una serie di eventi culturali, ma ragiona sul lascito sul lungo termine: il centro culturale di via Asquer viene ripristinato dalla squadra tecnica, affinché diventi il Teatro del Respiro e resti un punto di riferimento a Fluminimaggiore.
 
Si rinnova la sinergia con la Fondazione Sardegna Film Commission, con cui condivide progettazione e approccio al sostegno della creazione artistica.
___
PERFORMANCE
 
Durante le Giornate del Respiro ci saranno performance di arte visiva, teatro, danza, musica. Tra i nomi: Antonio Rezza e Flavia Mastrella con Pitecus, Gavino Murgia Trio, Filippo Michelangelo Ceredi con Between Me and P., Sara Marasso e Stefano Risso con 131 Respiri, Spaziodanza con Kumbhaka, L’avvoltoio di César Brie, Niccolò Fettarappa Sandri con Apocalisse Tascabile e il concerto acustico-elettronico del collettivo Infrasuoni dell’ex asilo Filangieri di Napoli. Inoltre, l’artista visiva Sabrina D’Alessandro – nell’ambito del progetto Ufficio Resurrezione Parole Altrimenti Smarrite – domenica 27 giugno a Portixeddu, propone la Guizzìpeda, una gara podistico-linguistica di 6 chilometri, in cui ogni partecipante sulla pettorina avrà una parola in italiano o in sardo, legata al respiro.
 
___
AFFIATATI / Eventi e laboratori con la sinergia delle associazioni del territorio
 
Per articolare un programma ricco, con la sinergia del territorio è necessario trovare un affiatamento. Ne abbiamo immaginati tanti: i percorsi escursionistici con NaturAbilmente, le visite al Museo della Memoria Mineraria di Su Zurfuru, il laboratorio di propedeutica di musica e suoni e le visite guidate a Antas con Start Uno, le celebrazioni dei rituali del solstizio d’estate con Rimettiamo Radici, l’anteprima del festival Andaras, la jam rap di Flumininmusica, la degustazione di prodotti tipici della ProLoco e tanto altro ancora.
Inoltre tutte le mattine ci saranno delle classi di yoga Iyengar aperte a tutti dell’insegnante Meera Mascia, e la musicista Sandra Giura Longo condurrà un laboratorio di respirazione creativa con esito finale.
Non mancano i laboratori a tema rivolti all’infanzia, da quelli legati alle celebrazioni dei Fuochi di San Giovanni a quello di costruzione di aquiloni con LandWorks e quello musicale di Start Uno.
 
___
FIATO CONTINUO / Installazioni di lunga durata
 
Nel contesto delle Giornate del Respiro alcuni artisti internazionali avranno tempo e spazio per mostrare le loro opere. Il 23 giugno si inaugura l’installazione Gaia dell’artista Luke Jerram: una riproduzione fedele del pianeta, visto dalla Luna, con un diametro di sette metri e la superficie creata attraverso la combinazione di immagini a alta definizione fornite dalla Nasa. L’artista ungherese Eva Bubla – inserita nella rete europea IN SITU - con Designated Breathing Zone, si rivolge al territorio per esprimere con la sua opera le attuali inquietudini sociali e ecologiche, connesse all'ambiente e alla comunità. L’installazione, Flatus Resonantes - Una dimensione onirica vede la cooperazione di partecipanti al progetto AmoriDifficili, diretto da Francesco Bonomo, con Martina Silli (Heart Studio) e le sue ceramiche create ad hoc.
 
___
TALK
 
Ciascuna giornate è connotata da momenti di dialogo tra professionalità e prospettive differenti, intorno al tema del respiro, delle nuove forme di ecologia e architettura sensibile, della sostenibilità dei processi creativi e del lavoro creativo nei contesti di marginalità.
A parlare, tra gli altri, Felice Cimatti, Ilaria Bussoni, Alessandra Viola, Francesco Careri, Maddalena Achenza, Nevina Satta, Edoardo Donatini, Nicoletta Tranquillo, Antonella Camarda, Matteo Lecis Cocco Ortu.
I dialoghi pubblici andranno in profondità su alcune tematiche, in coerenza con il progetto complessivo e sono realizzati con la collaborazione della Libreria Edumondo.
 
___
FIATI SOLI /Side Residencies
Fluminimaggiore diventa anche teatro di studio, ricerca e sperimentazione, a latere rispetto al tema curatoriale.
C’è ESCi Esperimento Speculazione Collettiva e immaginaria di Corinna Gosmaro, e l’artista cileno Nicholas Lange – sostenuto dalla rete europeo R-evolution - sarà impegnato a comporre la sua nuova drammaturgia, traendo ispirazione dal territorio.
 
 
___
info & biglietti
 
a pagamento - VIVATICKET
 
laboratori gratuiti - EVENTBRITE
 
 
talk gratuiti - EVENTBRITE
 
visite guidate gratuite - EVENTBRITE
Percorsi escursionistici (a cura di NaturAbilmente)
WALKING PLANTS (partenza dal Tempio di Antas)
WALKING PLANTS (partenza da Sa Matt'e Su Cumpingiu)
WALKING PLANTS (partenza da piazza Gramsci)
 
performance gratuite - EVENTBRITE
Cronache del suono sospeso (a cura degli artisti dell'Ex Asilo Filangieri di Napoli)
 
altri eventi gratuiti - EVENTBRITE
 
Gli eventi e i laboratori sono perlopiù gratuiti, ci si può prenotare a partire dal 13 giugno all’indirizzo info@sardegnateatro.it
 
I prezzi degli spettacoli a pagamento sono:
10 € intero
5 € ridotto (under25 e residenti Fluminimaggiore)
 
 
Le Giornate del Respiro saranno raccontate dalle media-partnership di Radio3 e Sardinia Post
Si inaugura la nuova sponsorship con la cantina Sa Defenza
Share/Save Condividi