NOIS tg dei migranti per i migranti

Teatro Massimo Cagliari: 
Martedì, 26 Aprile, 2016 - 14:00
Mercoledì, 4 Maggio, 2016 - 14:00
Mercoledì, 11 Maggio, 2016 - 14:00
Martedì, 7 Giugno, 2016 - 14:00

 

 

NOIS – il TG dei Migranti per i Migranti – LA PRIMA PUNTATA

Il 26 aprile è andata in onda la prima puntata di NOIS – il TG dei Migranti per i Migranti, notiziario web di Ejatv e Sardegna Teatro a carattere multietnico selezionato dal MIBACT per il progetto MigrArti  .

Pensato come un notiziario dei migranti per i migranti, divulgherà notizie e informazioni utili per l’accesso ai servizi, la formazione e l’integrazione, con lo sguardo sempre rivolto ai fatti che coinvolgono i loro paesi d’origine. Il progetto prevede quattro puntate pilota in onda dal 26 aprile al 14 di giugno, su ejatv.com, sardegnateatro.it e progettohuman.it.
Grazie ad un blog ed una pagina Facebook le comunità potranno interagire in modo diretto, commentare, scambiare opinioni e raccontare le loro storie. Si parlerà di servizi dedicati alla persona, approfondimenti culturali, letteratura e cinema in lingua originale. L’intento è attivare dei ponti tra le culture attraverso la lingua delle comunità coinvolte.
 

Tutte le puntate (26 aprile – 4 maggio – 11 maggio – 7 giugno) saranno multilingue e sottotitolate in inglese.


Nella conduzione del Tg sono coinvolti Nadine Naserredine (Libano), Rana Jammoul (Libano), Dasha Kuznetsova (Russia), Mariya Stepaniuk (Ucraina), Kilap Gueye (Senegal), Latif Yacoubou (Benin), Young Lou (Cina), Mandeep Kaur (India) coordinati dai giornalisti Guido Garau e Valentina Bifulco.
Il coordinamento editoriale è a cura di Paola Masala per Sardegna Teatro, il coordinamento della produzione e della tecnica è a cura di Tore Cubeddu per Ejatv.
La sigla del TG ha il contributo musicale del polistrumentista Gavino Murgia ed è stata realizzata da Fabio Ortu con l’apporto grafico di Subtitle.

Avrà ampio spazio inoltre la rubrica “NOIS dal Mondo”, con contributi dall’estero. Scopo del progetto è approfondire e indagare le migrazioni attivando un processo di partecipazione dei migranti di qualunque nazionalità essi siano, persino italiana.

Il Tg è realizzato con il patrocinio e il supporto del CISP (Centro Internazionale Sviluppo dei Popoli), di Liberos, Karalettura, Cagliari Social Radio, di Entulas Intercultura, Comunita Palestinese In Sardegna,
Associazione Oci,
Associazione Alfabeto Del Mondo,
Associazione Corno D'africa, e di molte associazioni di volontariato che gestiscono centri d'accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo.


 

 

NOIS fa parte del progetto di Sardegna Teatro che ha vinto, insieme ad altri 20 progetti* in Italia, il bando MigrArti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali “Human per MigrArti” che si configura come un percorso culturale, artistico e sociale intrapreso insieme ai migranti. Un progetto di accoglienza già nel suo farsi. Le testimonianze dirette, i brandelli di vita vissuta, le narrazioni tramandate da coloro che si sono spostati da una riva all'altra confluiranno in 1 workshop con esito finale (il regista Davide Iodice coinvolgerà un gruppo formato da 80 homeless e rifugiati in un progetto di costruzione di comunità) , 1 laboratorio "Mestieri Migranti" per la fomazione in campo tecnico, audio e luci, 1 diario di bordo (progettohuman.it) e un TG multietnico (notiziario web fatto dai migranti).
Sardegna Teatro ha anche attivato un programma di cooperazione con diverse organizzazioni locali attive nell'integrazione multiculturale e con le comunità che vivono a Cagliari per confrontarsi sul futuro di una città sempre più contaminata e integrata e per capire che ruolo può avere il teatro nelle politiche dell’integrazione.

*Sono 21 i progetti scelti, tra circa 400 arrivati da tutta Italia, per MIGRARTI il bando lanciato dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo che ha messo a disposizione 800 mila euro attraverso due bandi, ognuno da 400mila euro, per finanziare progetti legati al cinema e allo spettacolo dal vivo che abbiano al centro le tematiche dell'integrazione e della pluralità culturale.

Tra i criteri di selezione per aggiudicarsi i fondi, la partecipazione dei migranti al progetto e le qualita' dei partenariati, ma anche "l’utilità delle iniziative per il territorio e le città in cui verranno realizzate.
elenco vincitori MigrArti

 

PRIMA PUNTATA: http://www.youtube.com/watch?v=EwAY0obovso

BLOG: http://www.teatrostabiledellasardegna.it/blogs/nois-tg-migranti

PAGINA FACEBOOK: http://www.facebook.com/NOIS-Tg-dei-Migranti-212684539099873/


LA COLLABORAZIONE TRA SARDEGNA TEATRO E EJA TV


STREET TV – WEB TV del Teatro Massimo

Al Teatro Massimo di Cagliari ha sede la Street Tv, la prima tv di strada, sede di Ejatv e web tv ufficiale di Sardegna teatro che trasmette in diretta streaming la programmazione del teatro e diversi eventi di spicco dell’isola.
Una redazione e uno studio di registrazione, con possibilità di interviste e videoriprese.
E’ attivo un palinsesto dedicato all’approfondimento culturale che vede il coinvolgimento diretto degli artisti, del pubblico e della cittadinanza.
#VIALETRENTO15: agenda settimanale condotta da giovani attori e registi selezionati per le master class di Sardegna teatro e appuntamento mensile di approfondimento su ciò che si muove nel resto d’Europa con la partecipazione della critica nazionale.
#NOIS - TG DEI MIGRANTI: approfondimento e indagine sulle migrazioni con la partecipazione di 8 migranti rappresentanti di comunità e 1 giovane rifugiato. E’ TG multietnico che favorisce l’utilizzo della lingua delle comunità coinvolte con sottotitoli in inglese.
Prossimi progetti:
#STREETMUSICFEST: un giorno alla settimana di musica live e no stop nella Street tv e trasmesse in diretta streaming.
#LIMBAS: Rilettura dei testi teatrali classici in lingua sarda trasmessi anche in riduzione radiofonica

 

SARDEGNA TEATRO
Il progetto Sardegna Teatro - Teatro Massimo rappresenta la definitiva trasformazione del Teatro di Sardegna in Teatro di Rilevante Interesse Culturale attraverso un percorso triennale.
Sardegna Teatro – Teatro Massimo ripensa le modalità di produzione dei contenuti per ridefinirne priorità e potenzialità, scommettendo sulla produzione artistica di qualità e sull’attivazione di un clima creativo dato dalla collaborazione con una rete consolidata di soggetti nazionali e una nuova apertura all’internazionale.
Sardegna Teatro ridefinisce il teatro non come settore specifico, ma come un’infrastruttura di linguaggi che incorpora diverse discipline, in cui dialogano molteplici forme di espressione, che si muovono valicando il confine dei generi tradizionali per sperimentare nuovi percorsi multidimensionali.
Il Teatro di Sardegna fondato 42 anni fa, è uno dei 16 TRIC (Teatri di Rilevante Interesse Culturale) riconosciuti dal MIBACT (Ministero per i Beni Culturali e del Turismo).
Per maggiori dettagli sull’attività www.sardegnateatro.it

 

EJATV
Il progetto  EJATV, è nato dall’incontro tra il circuito di credito commerciale SARDEX (www.sardex.net) e TERRA DE PUNT (www.terradepunt.it), e risponde all’esigenza delle aziende di appropriarsi dei canali di comunicazione in modo interattivo, riunendo la realizzazione di prodotti culturali di alta qualità, alla promozione delle imprese e dei territori. 
EJATV è un progetto glocal, capace di riunire persone e aziende, di promuovere il lavoro, la cultura e il territori.
EJATV è la prima webtv della Sardegna, un progetto innovativo capace di farsi interprete delle istanze e tendenze della società sarda di oggi.
EJATV è la tv ufficiale di Sardegna Teatro (TRIC, unico Teatro di Rilevante Interesse Culturale in Sardegna), del Cagliari Calcio, di Sardex, del progetto europeo Heroes 20.20.20 della Fondazione Sardegna Film Commission e prende parte a ai principali progetti culturali dell'isola. A Cagliari è stata tv ufficiale della Language Factory Cagliari Candidata Capitale della Cultura 2019, tv ufficiale del festival del cinema Babel Film Festival, tv ufficiale di Monumenti aperti, Tutte Storie e decine di eventi di rilevanza internazionale realizzati a Cagliari.
EJATV è una webtv on demand che appoggia la propria struttura su You Tube.
Tutti i progetti editoriali sono catalogati in un portale, www.ejatv.com e sudivisi in 9 canali principali e 3 canali tematici.
La particolarità del progetto è legata al concetto di condivisione. Tutte le produzioni di Ejatv sono condivisibili e scaricabili. La proprietà del prodotto audiovisivo passa in secondo piano rispetto alla possibilità dell'investitore e del fruitore di poter attingere alla medesima fonte di informazione.
Sul web tutta la produzione, anywhere-anytime, si colloca in un cloud che in tempo reale riesce a raccontare la realtà hic et nunc e a essere rilanciata all'infinito liberando gli altrimenti limitanti confini dell'isola. EJATV alimenta il sogno del messaggio in bottiglia, contribuendo in modo determinante a comunicare la nostra terra oltre mare e a far comunicare il mondo con essa.

 

 

 

 

Share/Save Condividi