"I ritorni"

Il progetto "I ritorni" nasce come percorso di formazione e ricerca e, insieme, di produzione teatrale. Partito nel marzo scorso, con la selezione di giovani attori provenienti da tutta Italia, è stato caratterizzato da un ciclo di laboratori tenuti da maestri di formazione e generazione diversa, quali Franco Graziosi, Kevin Crawford, Guido De Monticelli, Mimmo Sorrentino, Veronica Cruciani, Anna Zapparoli e Mario Borciani.

Ispirati al tema dei ritorni - le odissee di ieri e di oggi - i laboratori sono stati l'occasione per una riflessione sul teatro e sui suoi strumenti espressivi, dal racconto, alla poesia, alla musica, al linguaggio del corpo, a cui hanno partecipato anche gli attori della compagnia del Teatro Stabile.

Si è creato così un fertile terreno di confronto e di scambio tra i due gruppi di attori, necessario preludio all'effettivo inserimento dei giovani nelle future produzioni. A una serie di lezioni aperte è seguito un primo esito pubblico con la presentazione - il 13 e 15 giugno - di tre studi che sono all'origine di tre produzioni in programma nella stagione 2010-2011 - Storie a mareLa vita in versiIl ballo delle anime - e che vedono coinvolti dodici giovani attori provenienti dai laboratori. A coronamento di questa prima fase del progetto - e nel desiderio di promuovere un confronto che vada oltre il teatro - l'invito a Remo Bodei, grande intellettuale sardo oggi docente di filosofia negli Stati Uniti, a intervenire sul tema "Nostalgia: separazioni e ritorni". In una serata a lui dedicata, e patrocinata dal Comune, Bodei ha ricevuto dalla Città di Cagliari un inedito "premio del ritorno".

Share/Save Condividi