La Storia

 

Il progetto Sardegna Teatro rappresenta la definitiva trasformazione del Teatro Stabile di Sardegna in Teatro di Rilevante Interesse Culturale attraverso un percorso triennale che vede tra i compagni di viaggio Is Mascareddas, il coreografo Maurizio Saiu e una vasta rete di operatori della Sardegna sotto la Direzione Generale di Massimo Mancini (guarda l'intervista).

Sardegna Teatro ripensa le modalità di produzione dei contenuti per ridefinirne priorità e potenzialità, scommettendo sulla produzione artistica di qualità e sull’attivazione di un clima creativo dato dalla collaborazione con una rete consolidata di soggetti nazionali e una nuova apertura all’internazionale.
Sardegna Teatro ridefinisce il teatro non come settore specifico, ma come un’infrastruttura di linguaggi che incorpora diverse discipline, in cui dialogano molteplici forme di espressione, che si muovono valicando il confine dei generi tradizionali per sperimentare nuovi percorsi multidimensionali.

Il Teatro di Sardegna sceglie, forte di questa nuova visione, di trasformare la sua azione in una fabbrica del rischio: un luogo in cui il rischio si capovolge in opportunità.
 
 
Share/Save Condividi